Mozzanica-Garavaglia: un matrimonio destinato a durare

Si comincia a pensare al nuovo corso anche in casa Mozzanica. Dopo la bella annata appena conclusa, la formazione bergamasca è già proiettata alla prossima stagione, quando si arricchirà il numero delle concorrenti per i primi posti con l’ingresso anche della Juventus nel massimo campionato. Magari ancora con Elio Garavaglia a guidare la formazione, come nella stagione brillantemente terminata. Un lavoro che ha portato molti frutti e molti miglioramenti tecnico-tattici – parola di tecnico – e che ha spinto la Proprietà, nelle persone della Presidentessa Ilaria Sarsilli e del Team Manager Claudio Salviti, a riconfermare la guida. Una proposta ventilata già prima della fine del campionato di Serie A, a testimonianza di un connubio speciale instauratosi, che ha spinto l’allenatore di Arluno a continuare con questi colori. “Società in linea con le idee, anche sul mercato” sono insomma il diktat giusto e il percorso delineato per proseguire insieme.

E dire che di proposte al tecnico ne sono arrivate, “anche allettanti“, ma il volere è chiaro: Garavaglia ama le scommesse, con la determinazione di competere anche l’anno prossimo al cospetto di formazioni di tutto rispetto e provare a rimanere al passo delle altre principali realtà della Serie A. Niente panchina del Brescia dunque, al momento la più illustre senza timone, con il club lombardo che mai ha fatto pervenire offerte alla scrivania di Salviti ma per il quale il profilo di un allenatore con le sue caratteristiche sarebbe potuto essere congeniale. Il Mozzanica 2.0, dunque, è pronto a prendere forma.

 

Post Correlati

Leave a Comment