Serie A – Cadono Brescia e Juventus, boccata d’ossigeno per Sassuolo ed Empoli

Meno di 300 minuti alla fine della stagione 2017/’18 e tutto ancora da scrivere. Da settimane sottolineiamo come la serie A di quest’anno sia più che mai combattuta, con verdetti in sospeso che saranno ufficiali soltanto negli ultimi giri d’orologio. Anche la quartultima giornata, la numero 19, si è iscritta in questo speciale albo. Non bastava, infatti, il successo del Brescia per riaprire i giochi dello scorso turno, ci voleva un turno decisamente pazzo – LEGGI QUI – come quello appena trascorso per rendere tutto ancor più pepato.

Non solo la contemporanea sconfitta delle prime due della classe, ma anche chi dietro ha tutt’altro che concluso il suo campionato, seppur senza obiettivi. È il caso del Tavagnacco, che a Verona porta via un pirotecnico 3-2 con Brumana, Polli e Catena che intervallano l’iniziale vantaggio di Soffia e il rigore di Kongouli nel finale. Resta una lotta a tre per il gradino più basso del podio con Mozzanica e Fiorentina, ma le gialloblu dovranno affrontare la Juventus nell’ultima sfida di campionato. Sognare uno sgambetto è lecito…

Si accende definitivamente la lotta salvezza: i colpi di giornata li firmano Sassuolo ed Empoli. Le neroverdi, grazie a Tudisco, battono 1-0 la Res Roma e compiono un balzo in avanti verso i play-out, mentre le toscane, con un deciso 1-3 a Bari, inguaiano la Pink – ora penultima – e tornano in corsa con le reti di Orlandi e la doppietta di Acuti, che ribaltano l’iniziale vantaggio di Manno, alla prima rete in A.
Piccolo tassello anche per il Ravenna: l’1-1 interno con il Valpolicella a firma Casadio da una parte e Fuselli dall’altra, serve solo ad accorciare a -6 il ritardo dalla Res in classifica, ma i play-out sembrano ormai il massimo traguardo possibile per le biancorosse.

Questi tutti i risultati:

Bari-Empoli  1-3
Sassuolo-Res Roma  1-0
Verona-Tavagnacco  2-3
Brescia-Mozzanica  2-3
Fiorentina-Juventus  2-1
Ravenna-Valpolicella  1-1

 

Related posts

Leave a Comment