Morace: “Italia prima grazie a Bertolini, ma il gap rimane… nonostante la Juventus”

La leggenda del calcio femminile Carolina Morace è intervenuta a Radio Sportiva a margine del successo per 2-1 delle Azzurre sul Belgio che avvicina ulteriormente le ragazze al prossimo Mondiale in Francia: “Finché ragioniamo che chi vince gioca bene e chi perde gioca bene non capiremo niente. La Nazionale femminile riparte da un’allenatrice competente come Bertolini, prima secondo me non c’era nemmeno grande interesse per il movimento. L’Italia viene dal torneo di Cipro in cui ha perso in finale dopo esserci arrivata per la prima volta. Siamo ancora indietro rispetto agli altri Paesi, ma il progetto iniziato è importante. Ancora i meriti della FIGC non si vedono: ci vorranno dieci anni per vedere i veri frutti. L’arrivo della Juventus è fondamentale: le ragazze hanno accesso alle strutture allo stesso modo della squadra maschile e le bianconere hanno un’allenatrice donna. Non ci sono tante tesserate, ma questo dimostra che anche dopo lo sport ci può essere un lavoro. Un plauso va fatto anche al Brescia, con il suo presidente storico che sta facendo un grande lavoro“.

Related posts

Leave a Comment