UWCL – La Fiorentina sfiora il colpaccio a Wolfsburg. Le viola impattano 3-3

Appariva del tutto difficile ribaltare uno 0-4 casalingo, per di più contro una corazzata della Champions come il Wolfsburg anche in questa edizione fra le dichiarate favorite al successo finale. La formazione di Fattori e Cincotta, nonostante un passivo ampio, ha però tenuto pienamente fede alle parole della vigilia, a quel “giocarsela a viso aperto” che ha dato i suoi frutti e può far certamente sorridere in un momento delicato come quello che le campionesse d’Italia stanno vivendo anche in campionato. Tedesche appagate? Neanche per sogno, perché dopo pochi minuti la sblocca Mauro, mettendo a segno l’inaspettato vantaggio viola. Le padrone di casa si accorgono subito che non sarà una passeggiata, ma con una Tessa Wullaert in forma smagliante ribaltano totalmente la situazione in due giri d’orologio, alla mezz’ora. Sembra il preludio ad un altro risultato fortemente a favore delle biancoverdi, ma così non sarà.

No, perché una Fiorentina convinta e vogliosa di mostrare tutte le sue qualità gioca pallone su pallone, non arretra e… segna. Il primo gol in Champions in questa stagione per Precelia Rinaldi, segno che anche il mercato estivo sta finalmente iniziando a dare i propri frutti e le giocatrici straniere si stanno integrando al meglio in un gruppo comunque rodato. Il gol al 71′ di Gunnarsdottir che vale il 3-2 Wolfsburg pare chiudere definitivamente i giochi, ma la squadra viola è ancora lì, questa partita non vuole proprio lasciarla andare. E così, in Europa, arriva anche la finalizzazione di Ellie Brazil, per un 3-3 che sa non di rimpianto, ma di maturità. Quella che serve a una debuttante come la Fiorentina sul palcoscenico più bello d’Europa, quella che rappresenta la grinta e la forza di ogni ragazza che calcia un pallone, quella che la squadra gigliata ha dimostrato, al cospetto di un avversario immensamente più attrezzato.

Brava Fiorentina. Come prima esperienza questa Champions non è certo da buttare, anche se resta di fronte un campionato che a causa delle molte contendenti, rischia di poter precludere le porte della prossima rassegna europea. Un passo per volta ragazze, questa è la vostra notte e fra le stelle ci siete anche voi.

Related posts

Leave a Comment