Colpo Res, Biasotto e capitan Nagni stendono il Riviera

La Res Roma fa visita al Riviera di Romagna, in quello che risulta essere un vero e proprio scontro-salvezza di questo inizio di campionato. Le capitoline sono infatti alla ricerca del primo successo stagionale, che permetta loro di abbandonare la penultima posizione. Il Riviera, con quattro punti, non può permettersi di sbagliare, per non avvicinarsi troppo pericolosamente alle zone basse della graduatoria. Marcelli manda in campo una formazione composta da Pignagnoli, Bastianelli, Marrone, Ugolini, Mastrovincenzo, Galassi, Pastore, Bassano, Porcarelli, Colasuonno, Innerhuber, mentre Melillo deve fare a meno di Spagnoli, Coluccini, Marzi e Labate e manda in campo dal primo minuto Pipitone, Savini, Colini, Gambarotta, Biasotto, Caruso, Greggi, Ciccotti, Fracassi, Simonetti e Nagni. Il primo squillo importante è del Riviera, con un tiro-cross di Bassano che si stampa sul palo a Pipitone battuta. Il portiere giallorosso ringrazia ancora il legno al quarto d’ora, quando questo ricaccia fuori porta un tiro a botta sicura di Colasuonno. Dall’altra parte, dopo una spettacolare rovesciata di Simonetti di poco a lato, le capitoline trovano il vantaggio. Assist al bacio di Caruso per la botta al volo di Biasotto, che non lascia scampo a Pignagnoli. Si tratta del primo gol stagionale per la Res Roma, che riesce quindi a sbloccarsi dopo quattro gare chiuse senza trovare la via della rete. Galvanizzate dalla realizzazione, le ospiti si rendono ancora pericolose con due conclusioni di Nagni, di poco a lato.

Nella ripresa il Riviera rientra determinato a riequilibrare la situazione. Nei primi minuti, ghiottissime palle gol per Colasuonno, che a pochi passi da Pipitone non centra il bersaglio, e Mastrovincenzo, che di testa sfiora il pari. Alla mezz’ora del secondo tempo è la neoentrata Ferrara a creare scompiglio nell’area romana, ma Pipitone ci mette una pezza. La gara si chiude all’84’, quando Nagni approfitta di un disimpegno errato della squadra di casa, supera prima Ugolini poi Pignagnoli e deposita in porta il pallone del 2-0. Momento di grande emozione per il capitano, che ritrova la gioia del gol dopo l’anno di pausa forzata dovuto alla maternità del suo primogenito Francesco. Con questa vittoria, la Res si proietta al settimo posto, superando in blocco quattro squadre fra cui lo stesso Riviera di Romagna, fermo a quota 4.

Il tecnico Melillo è soddisfatto: “Gara ben interpretata: abbiamo saputo soffrire e poi giocare con personalità meritando alla fine questo risultato importantissimo. Siamo riusciti a ritrovare la via del gol e sopratutto trame di gioco e voglia di pressare accorciando sempre sul portatore. Una bella partita che ci aiuterà a crescere”.

 

RIVIERA DI ROMAGNA-RES ROMA 0-2
Riviera di Romagna: Pignagnoli, Bastianelli (85′ Lazzara), Marrone, Ugolini, Mastrovincenzo, Galassi, Pastore, Bassano (81′ Ferrara), Porcarelli (46′ Cinti), Colasuonno, Innerhuber. A disp.: Vio, Volonnino, Catena, Gagliardi.
All.: Marcelli

Res Roma: Pipitone, Colini, Gambarotta, Savini, Greggi, Ciccotti, Biasotto, Simonetti (90′ Palombi), Nagni (86′ Nicosia), Fracassi, Caruso (83′ Picchi). A disp.: Caporro, Di Giammarino, Simeone, Mancini.
All.: F. Melillo

Marcatrici: 26′ Biasotto, 84′ Nagni

 

A cura di Mickey Balducci

Related posts

Leave a Comment